Credits

  • Ringraziamo i sigg.ri Angelo Mereu, Florian Trafojer e Aldo Lapone per le foto che ci son state gentilmente concesse.
  • martellilibroGran parte delle notizie storiche sono state attinte dal libro “La Leggenda di Porto Rafael”, di Aldo Martelli Ed. Aquacalda – Aprile 2005 [illustrazioni fotografiche di Angelo Mereu].
    E’ possibile acquistare il libro  presso la Libreria dell’Isola:
    LA MADDALENA: Corso Vittorio Emanuele II, 14 – Piazza Umberto I, 3
    PALAU: Via Nazionale, 48
    ARZACHENA: Viale Costa Smeralda, 84
    OLBIA: Corso Umberto I, 154
    PORTO CERVO: Promenade du Port / Via del Porto Vecchio, 1

 

 ALDO MARTELLI

E’ Nato a Pisa nel 1925. In quella città ha conseguito la laurea in medicina e chirurgia nel 1949.
A Bologna, dove risiede dal 1954, ha lavorato come chirurgo generale al Policlinico Sant’Orsola fino al 1966, quando, vinto il concorso alla Cattedra di Urologia di quell’Università, ne divenne direttore fino al pensionamento volontario nel 1955.
Ha moglie e due figli.
Ama la Sardegna e la sua gente, i libri, l’arte moderna ed il golf (da cui, purtroppo, non è riamato con uguale passione).
Pur essendo autore di numerose pubblicazioni scientifiche non ha mai scritto prima d’ora su argomenti diversi da quelli medici.
Spera perciò che i lettori, tenendo conto di questa confessione spontanea, siano indulgenti nel giudicarlo.

 ANGELO MEREU

fotomereu1Nasce a Dorgali, in provincia di Nuoro, il 7 novembre 1946. Arriva a Milano nel 1964 e qualche anno più tardi inizia a lavorare presso lo studio di architetti B.B.P.R. (Belgioioso, Banfi, Peressuti, Rogers). Dal 1967 ha inizio la sua attività di gioielliere assieme ai fratelli presso Merù Gioielli, ma dal 2006 lavora presso Giolina e Angelo Mereu – Oro e Bijoux in via Solferino 22/A. Benché la fotografia non costituisca la sua professione preminente, si è sempre tenuto in contatto con numerosi rappresentanti dell’ambiente, esponendo periodicamente le sue immagini in mostre collettive e personali:libri-mereu nel suo negozio di via Solferino 22/A viene allestita una personale ogni 3 mesi. Angelo Mereu ha cominciato a fotografare nel 1979, lavorando inizialmente con il colore. Da molti anni però la sua vena espressiva si è concentrata quasi esclusivamente sull’utilizzo del bianco e nero, arrivando a concepire una particolare tecnica all’infrarosso con una serie di tabelle per una corretta esposizione, che fanno di lui uno dei migliori esperti in questo campo. Inoltre è stato uno dei primi autori a realizzare a livello professionale scatti con un telefono cellulare, elaborandole in seguito attraverso ritocchi informatici e particolari procedimenti di stampa con l’utilizzo di carte riciclate.

Premi: Mereu e Lanfranco Colombo hanno istituito il Premio “Giuseppe Turroni” per la critica fotografica. Tale Premio, una scultura in oro rappresentante un diaframma, è stato assegnato sette volte.

Pubblicazioni:  La mia Sardegna Fotografie in bianco e nero con testi di Raffaele Piroddi Ed. L’Agrifoglio, Milano – Dicembre 1996 Donne di Sardegna Fotografie in bianco e nero con testo di Raffaele Piroddi, Ed. Agora 35, Castrezzato (Bs) – Novembre 2001 Immagini Immaginanti Fotografie in bianco e nero con testi di Raffaele Piroddi e Sebastiano Pirredda (sindaco di Palau) Ed. APRHOS, Sassari – Dicembre 2001. L’infrarosso 39 immagini in bianco e nero eseguite tra il 1993 e 2002. La Leggenda di Porto Rafael, di Aldo Martelli Ed. Aquacalda [illustrazioni fotografiche] – Aprile 2005

 

TOP